Sistema di pagamento a consumo dell’energia elettrica utilizzando carte elettroniche

sistema di pagamento a consumo dell'energia elettrica utilizzando carte elettroniche

Introduzione

Al giorno d’oggi agli operatori turistici si presenta un grave problema commerciale: come far pagare ai clienti il consumo d’energia elettrica in base al vero utilizzo, visto l’attuale alto costo della stessa. Infatti il pericolo è che gli operatori non riescano a ribaltare sui clienti i costi energetici o che lo facciano in modo indiscriminato, creando malcontento con gravi risvolti negativi dal punto di vista commerciale. Il Sistema proposto è stato progettato per dare agli operatori turistici uno strumento economico e flessibile per far pagare a consumo l’utilizzo dei condizionatori d’aria nei bungalow e delle colonnine elettriche delle piazzole per tende e campers. Infatti inserendo degli importi prepagati sulle carte chip dei clienti, questi sono in grado di usufruire dei servizi suddetti solo quando ne hanno bisogno, pagando solo il vero utilizzo.

La soluzione

Per dare una soluzione tecnica a questo problema, bisogna installare su ogni utenza elettrica un’apparecchiatura che misuri continuamente l’effettivo consumo di energia elettrica, creando i presupposti per un corretto pagamento basato sulle tariffe correnti. Ciò può essere fatto collegando le apparecchiature ad un Centro di controllo computerizzato, che immagazzini i dati per il pagamento finale dei singoli clienti. Questa soluzione richiede il cablaggio dell’intera struttura e l’utilizzo di apparecchiature molto sofisticate, con proibitivi costi d’installazione e di mantenimento. La soluzione ottimale è un’apparecchiatura “Stand-Alone”, che sia in grado di misurare con precisione il consumo di corrente elettrica e che scali su carte prepagate a memoria l’importo stabilito dalla tariffa adottata. Inoltre, per evitare contestazioni da parte dei clienti, è presente sul frontale dell’apparecchiatura un display che indica i Kilowatt consumati, in modo che il personale della struttura possa registrare i valori iniziali e finali. Ovviamente questa apparecchiatura permette l’erogazione della corrente solo se si è inserita una carta valida e con un prepagato sufficiente. All’esaurimento del prepagato, l’erogazione viene bloccata, fino alla ricarica della carta.

In che consiste

Il Sistema di pagamento è a consumo (Euro/Kw deciso liberamente dal gestore) ed è prevista l’emissione di un credito su carta chip tramite un terminale portatile a batteria, che verrà riletta dallo stesso terminale per qualunque esigenza. Questo credito è aggiornabile in ogni momento dal gestore. Per far controllare ai clienti i crediti rimasti sulle carte, è possibile installare nel campeggio dei visori. Per usufruire della climatizzazione nei bungalow, viene installata l’apparecchiatura proprio accanto al condizionatore per ovvi motivi di comodità. L’inserimento di una carta valida permette di accendere il condizionatore, mentre l’apparecchiatura scala il credito. In modo del tutto simile, per usufruire della corrente erogata da una colonnina elettrica delle piazzole, viene installata l’apparecchiatura in un armadietto da esterno (IP65) accanto all’utenza per ovvi motivi di comodità. In un armadietto possono essere alloggiate più apparecchiature. Dal punto di vista elettrico, l’apparecchiatura integra al suo interno un wattmetro, un lettore di carte chip, un alimentatore da 220Vac ed un relè da 30 A per il blocco dell’erogazione di corrente. L’apparecchiatura è costruita in robusta lamiera di ferro verniciata a fuoco (RAL 7042), di dimensioni 250 x 136 x 80 mm e con 4 fori per il fissaggio a parete.

Come funziona

Il Cliente riceve una carta chip emessa dal gestore con un credito prepagato, che serve per usufruire dei servizi a pagamento una volta inserita nell’apposita fessura dell’apparecchiatura. Con il passare del tempo il credito viene scaricato dalla carta fino all’eventuale esaurimento. Ovviamente questa carta può essere ricaricata all’infinito dal gestore. Durante il Check-Out vengono controllati i crediti rimasti nelle carte per il rimborso. Sulla carta del cliente è possibile integrare anche importi prepagati per la consumazione a bar e ristoranti, per usufruire delle docce comuni, per entrare in piscina, ecc.