Colonnina a 8 utenze

Colonnina a 6 / 8 utenze

Introduzione

Al giorno d’oggi agli operatori turistici si presenta un grave problema commerciale: come far pagare ai clienti il consumo d’energia elettrica in base al vero utilizzo, visto l’attuale alto costo della stessa. Infatti il pericolo è che gli operatori non riescano a ribaltare sui clienti i costi energetici o che lo facciano in modo indiscriminato, creando malcontento con gravi risvolti negativi dal punto di vista commerciale. Il Sistema proposto è stato progettato per dare agli operatori turistici uno strumento economico e flessibile per far pagare a consumo l’utilizzo delle colonnine elettriche delle piazzole per tende e campers. Infatti inserendo degli importi prepagati sulle carte chip o RFID dei clienti, questi sono in grado di usufruire dell’energia solo quando ne hanno bisogno, pagando solo il vero utilizzo.

La soluzione

Per dare una soluzione tecnica a questo problema, bisogna installare su ogni utenza elettrica un’apparecchiatura che misuri continuamente l’effettivo consumo di energia elettrica, creando i presupposti per un corretto pagamento basato sulle tariffe correnti. Ciò può essere fatto collegando le apparecchiature ad un Centro di controllo computerizzato, che immagazzini i dati per il pagamento finale dei singoli clienti. Questa soluzione richiede il cablaggio dell’intera struttura e l’utilizzo di apparecchiature molto sofisticate, con proibitivi costi d’installazione e di mantenimento. La soluzione ottimale è un’apparecchiatura “Stand-Alone”, che sia in grado di misurare con precisione il consumo di corrente elettrica e che scali su carte prepagate a memoria l’importo stabilito dalla tariffa adottata. Inoltre, per evitare contestazioni da parte dei clienti, è presente sul frontale dell’apparecchiatura un display che visualizza varie informazioni, tra cui anche i Kilowatt consumati netti. Ovviamente questa apparecchiatura permette l’erogazione della corrente solo se si è inserita una carta valida e con un prepagato sufficiente. All’esaurimento del prepagato, l’erogazione viene bloccata, fino alla ricarica della carta.

In che consiste

Il Sistema di pagamento è a consumo (Euro/Kw deciso liberamente dal gestore) ed è prevista l’emissione di un credito su carta chip o RFID tramite un terminale portatile a batteria, che verrà riletta dallo stesso terminale per qualunque esigenza. Questo credito è aggiornabile in ogni momento dal gestore. L’apparecchiatura è un’unità compatta con contenitore in acciaio inox, da alloggiare in quadri elettrici stagni già esistenti, oppure consegnata nel suo contenitore stagno in vetroresina di dimensioni 1.110 x 544 x 308 mm. L’apparecchiatura gestisce fino a 8 Utenze elettriche, ha un display per visualizzare le informazioni di ogni singola Utenza (Kwatt consumati, Credito residuo, ecc.), è alimentata a 220Vac, ha un relè da 30 A per il blocco dell’erogazione della corrente ad ogni singola Utenza. Nel caso che l’apparecchiatura vada a gestire colonnine già esistenti, bisogna portare alla sua morsettiera una fase da ogni Utenza. Nel caso del contenitore stagno in vetroresina, esiste una versione che integra tutti i materiali necessari per 8 Utenze (8 Prese stagne da 16A a norma IEC 309, 8 Interruttori magnetotermici con differenziale (30 mA) da 16A.

Come funziona

Il Cliente riceve una carta chip o RFID emessa dal gestore con un credito prepagato, la fa leggere all’apparecchiatura. L'Apparecchiatura carica il credito nella sua memoria e scarica la carta. Al momento della partenza il Cliente fa leggere di nuovo la carta dall’apparecchiatura, che provvede a scaricare il credito residuo ed i Kwatt consumati. Ovviamente questa carta può essere ricaricata all’infinito dal gestore. Durante il Check-Out vengono controllati i crediti rimasti nelle carte per il rimborso. Sulla carta del cliente è possibile integrare anche importi prepagati per la consumazione a bar e ristoranti, per usufruire delle docce comuni, per entrare in piscina, ecc.